async="async">

Franco De Zordo

06.10.2023

Monografia 

Ingegnere per vocazione appassionato di natura e mio malgrado diritto penale civile amministrativo che ho dovuto studiare da autodidatta per garantirmi la libertà e la sopravvivenza a oggi più che per autentica passione.

Calabrese d'origine da parte di madre, dopo una attività professionale come consulente professionale nel campo tecnico in una città , ho scelto da ormai un ventennio di vivere nella regione Veneto nel piccolo paese dell'mitico montano di cibiana di Cadore BL conosciuto come "il paese del Morales "insieme a mio Figlio minore Noè ( a cui dedico queste note a futura a memoria) Ritenendolo almeno l'apparenza un paesino tranquillo e dalla bellezza naturalistica inestimabile e ricercando di conciliare la mia attività con le antiche usanze del paese che ho sposato piacevolmente con l'apparente pace di questo paesino montano .

Se questa considerazione è valida per molti abitanti anziani del paese e per la bellezza naturalistica non vale per coloro che avrebbero il dovere di amministrare e tutelare prima di ogni cosa il patrimonio storico di questo piccolo borgo storico (come si può vedere dal video denuncia) nel rispetto della legge e delle normative italiane scritte chiare nell'interesse supremo collettivo.

Infatti nell'anno 2008 e dopo le denunce contro un dilagare malaffare nell' amministrazione comunale di Cibiana di Cadore (BL)ho ricevuto infiniti attacchi alla mia persona i più gravi sfociati,attraverso terze persone in tentati omicidi ignorati dagli organi preposti (evidentemente complici).

Da ormai cinque anni aiuto tante persone combatto da solo con contropotere reversione leggi dello Stato italiano insinuatosi nell'istituzioni che mira alla mia eliminazione da quando denunciato fatti molto gravi a danno della collettività intera e del territorio che potete voi stessi ammirare nel video pubblicato su questa pagina.

Mi rendo conto, giorno dopo giorno, di questa condanna e che in questo cammino nel girone dell'inferno più ci si avvicina alla verità e più si tocca i poteri forti ( cui cittadini pagano lo stipendio e concedono il potere per fare esattamente il contrario di quello che stanno facendo )e più si ricevono attacchi di forza illeciti e con il rischio di rimanere soli ma circondate da persone valorose meravigliose autentiche ricchi di valori umani oltre che vedi gloriosi combattenti gladiatori.

Prima di questa vicenda nella mia vita procedeva serena e ricca di soddisfazioni in oltre quarant'anni di normalissima esistenza dalla fedina penale pulita (ancora oggi che scrivo).

Mai avrei pensato che uno stato proclamato di diritto quale ancora l'Italia e soprattutto in una delle regioni italiane apparentemente simbolo di operosità giustizia legalità (qual è ritenuto in Italia da molti il Veneto a dispetto ad esempio della Sicilia territorio di mafia per l'opinione pubblica) e solo per aver contribuito effettivamente a far emergere illegalità manifesta e l'ingiustizia avrei ricevuto un simile risposta dalle istituzioni che avrebbe portato in molti e per molto meno al suicidio certo mi ha portato ha ritenere persino "la mafia più degna" perchè , credenza comune vuole che lavora con capitali propri(non del popolo) , a proprio rischio e mantiene fuori donne e bambini che non vengono mai coinvolti negli "affari sporchi", non è il mio caso.

L'unica mia colpa era aver chiesto il rispetto della legge e giustizia a funzionari, evidentemente fedeli e compromessi dopo aver contribuito depositando prove ineludibili per far emergere la gravissima pregiudizio per la sicurezza salute pubblica e normale assetto del territorio protetto in un'area ritenuta soprattutto da amministratori (quando devono chiedere contributi pubblici) altamente pregiata e pluri-vincolata ma spregiata con gravissimi abusi edilizio urbanistici radicalmente totalmente insanabili visibili nel video ancora oggi presenti nel comune che tutti si rifiutano di accertare qualificata,ente e autenticamente come fatto nel video da Pavol e Michaela (carabinieri,polizia locale, procura della repubblica di Belluno )porterebbero in molti nelle patrie galere .

I fatti accadono e sono oggi verificabili ,fronte la mia abitazione, ancora oggi nella nazione ITALIA , NELLA regione Veneto E NEL comune di Cibiana di Cadore (belluno) nella frazione cibIANA DI sotto attigua il civico 41.

È IMPENSABILE CHE questi REARI GRAVISSIMI contro il territorio l'amministrazione ABBIA RICEVUTO DANARO DAI PRIVATI CHE AHNNO COMMESSO RESRI E QUINDI PROVE TI ILLECITI ENTRINO NELLE CASSE DELLO ATSTO MA COSÌ È VERIFICABILE E POTETE CAPIRLO VOI STESSI.

Non mi ritengo presuntuoso e molti mi hanno conferito con la loro fiducia a ritenere di meritare una medaglia d'onore al valore civile umano e militare per avere esistito da molti anni a continui colpi attacchi gravissimi alla mia vita da parte di "colletti bianchi sporchi di sangue" , che hanno dato vita anche provvedimenti Ci hanno persino portato delle contrazioni della mia libertà personali con azioni criminali da parte di una associazione di persone facendo parte anche alla magistratura italiana complici con terze persone anche della mia famiglia interessata alla mia eliminazione in un attacco conosciuto da molti come tenaglia .

Giusto per accennare e capire lo scenario apocalittico e la pressione psicologica subita che avrebbero portato molte suicidio in cui sono immerso oggi che scrive in un periodo di piena pandemia in una separazione che ritengo provocati finalizzata DELL storie militari sereni ta strumentalizzando mio figlio resistito 13 procedimenti penali paralleli avviati in poco tempo di due anni contro la mia persona priva di un autentico fondamento di fatto di diritto oltre che di una minima logica e motivi credibili in violazione la procedura con continui forzature e illecite assegnazioni senza alcuna prova a sostegno di quanto dichiarato.

Oggi sono onorato di far parte di un gruppo di uomini, veri combattenti fra cui gli ormai amici Pavol e Micaela e Vi darò aggiornati attraverso questa pagina sugli sviluppi della vicenda processuale e non .

Non ringrazierò mai abbastanza Michaela  Pavol per il supporto e l'aiuto dimostrato concretamente alla mia vicenda che riguarda il mondo intero perchè tutti i giornalisti in Italia per quanto gravi ed evidenti le prove, si sono rifiutati di parlarne .

"Se lo Stato non rispetta le regole, le norme e la legge agisce da mafioso"

(Cit. Magistrato Alfonzo Savella)